AFM VERSIONE C.N.VV.F. – Integrazione con le Sale Operative del 115

Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha recentemente commissionato alla IAS l’integrazione del sistema AFM con le dotazioni tecnologiche delle Sale Operative del 115.
L’obiettivo prefissato dall’Ufficio Coordinamento del Soccorso Aereo (UCSA) è lo scambio dei dati bidirezionale tra il sistema “S.O. 115”, in dotazione alle articolazioni preposte del C.N.VV.F. ed il software gestionale AFM, in uso presso i Reparti Volo, al fine di ottimizzare il processo di richiesta, coordinamento e gestione degli interventi di Soccorso per i quali è necessario il supporto dei mezzi aerei del Corpo.
Con l’integrazione tra i due sistemi, gli operatori del 115 potranno fornire in tempo reale le informazioni e le esigenze d’intervento ai Reparti di Volo che, attraverso il SW AFM e coordinati dalla Sala Operativa per il Coordinamento e l’Assistenza al Volo (SOCAV), renderanno disponibile i dati relativi allo stato tecnico-operativo della flotta, la rispondenza degli assetti alla tipologia di soccorso richiesto e, ad intervento effettuato, il rapporto completo e storicizzato delle azioni svolte ai fini del soccorso prestato.
La SOCAV, ubicata presso l’aeroporto di Ciampino ed alle dipendenze dell’UCSA, ha funzioni di coordinamento, monitoraggio e assistenza all’operatività di tutti gli aeromobili della flotta aerea VVF. Il CNVVF dispone di una flotta aerea composta da circa 40 elicotteri che operano su 12 Reparti Volo, 19 velivoli antincendio CL-415 dislocati su 3 differenti basi logistiche (che diventano 5 nel periodo estivo) e 2 aeromobili Piaggio P180. Ai fini dell’utilizzo dei velivoli della flotta aerea VVF, la SOCAV garantisce il supporto tecnico qualificato al CON, ai Reparti Volo e agli equipaggi in volo, alle sale operative delle Direzioni Regionali e dei Comandi Provinciali e al COAU, per quanto attiene alla gestione della flotta in attività AIB.